“Ogni individuo ha in sé i sedici motivi fondamentali, ma ciascuno attribuisce loro un’importanza diversa. E’ questo che determina la personalità”.

Steven Reiss

Nell’arco della loro vita tutti gli esseri umani vogliono ottenere risultati. C’è chi vuole ottenere risultati nello sport, chi li vuole ottenere nel lavoro (carriera, guadagno), chi invece li vuole ottenere nel contesto famigliare (rapporto con il partner, con i figli).

Secondo Steven Reiss, padre della Motivazione Scientifica, il metodo più efficace per raggiungere i propri obiettivi è la conoscenza e l’analisi dei 16 Bisogni. E’ la chiave per ottenere ciò che si desidera.

Oggi parliamo del Bisogno di Famiglia che in Motivazione Scientifica vuol dire avere il Bisogno di essere genitore e stare con i fratelli.

Se hai letto gli articoli precedenti, hai ormai capito che ogni persona deve soddisfare in una certa misura le su motivazioni intrinseche e che l’intensità dei Bisogni si divide in Debole, Medio e Forte. Un individuo con un Bisogno di Famiglia Forte, mette la propria Famiglia al di sopra di tutto, vive per essere genitore, crescere i propri figli e passare del tempo con loro, addirittura programmandolo. Se invece una persona con questo Bisogno non ha ancora figli, sarà molto felice di averli in futuro.

Una persona con questa motivazione Forte inoltre, è molto legata ai propri fratelli o alle proprie sorelle. Se sotto stress, questo legame si intensifica perchè l’individuo cercherà un conforto o semplicemente una possibiltà di parlare con loro.

Chi ha invece un Bisogno di Famiglia Debole, non vuole avere figli propri e preferisce dedicare il suo tempo a se stesso, al lavoro o agli amici, piuttosto che alla Famiglia. Chiaramente questo non vuol dire che una persona con questo Bisogno non voglia bene ai propri famigliari. Il punto è che questo tipo di persone hanno, probabilmente, sviluppato questo Bisogno perchè hanno vissuto un contesto famigliare conflittuale e, di conseguenza, sentono la necessità di evitare a loro stesse situazioni già viste.

Il Bisogno Medio abbraccia entrambi i comportamenti in base alla situazione che viviamo in quel momento.

Il Bisogno di Famiglia nel Calcio

Tante volte negli articoli di questo blog ho citato Jurgen Klopp. L’allenatore tedesco è stato il primo ad utilizzare la Motivazione Scientifica nel mondo del calcio, ai tempi del Borussia Dortmund. E come ripetuto altre volte, insieme ad un esperto del Reiss Motivation Profile, si accorse che la maggior parte dei giocatori avevano un Bisogno in comune: Famiglia Forte. Dopo questa scoperta Klopp non fece altro che allargare i ritiri della squadra alle famiglie dei giocatori. Con una sola mossa, riuscì a soddisfare un Bisogno molto importante dei suoi giocatori, che senza il Reiss non avrebbe mai potuto scoprire: dare l’ooportunità di trascorrere più tempo con i propri cari. Il resto è storia con vittorie di scudetti e coppe nazionali.

Questo fa capire ancora una volta quanto può essere determinante per una persona o per un gruppo squadra, conoscere il proprio profilo Reiss.

Se vuoi conoscere la mappa dei tuoi Bisogni per andare al livello successivo, clicca qui sotto.