Ciao a tutti!

Mi presento, mi chiamo Valerio Spadoni e vi dò il benvenuto su Football Kaizen. Questo nome nasce da due mie passioni, il calcio e la crescita personale. Seguo questo sport fin da bambino, l’ho praticato e sono un addetto ai lavori. Il primo grande evento che ricordo risale al 1994, avevo 7 anni, si giocavano i mondiali negli Stati Uniti.

Nonostante la sconfitta ai rigori dell’Italia contro il Brasile, quello è il mondiale che ricordo con più affetto ed anche con più nostalgia. Forse perché ero un bambino, forse perché Italia e Brasile avevano, a parer mio, le maglie più belle della loro storia :-), forse perché mio padre mi narrava il percorso e la forza di giocatori che io stavo iniziando a conoscere solamente in quel momento. O forse perchè, ai miei occhi, brillavano le gesta di Roberto Baggio e Romario: protagonisti, trascinatori, classe pura. Il calcio.

Negli anni poi mi sono appassionato anche alla crescita personale, al miglioramento di me stesso sotto diversi punti di vista. Merito di alcune esperienze lavorative e delle mie motivazioni intrinseche :-). Questa passione si è trasformata in un percorso (sul quale sto tuttora camminando) che mi ha portato a specializzarmi in Motivazione Scientifica in ambito Sport, Life e Business.

Questo blog quindi, nasce principalmente per due motivi: il primo lo avete capito, è un mix di passioni che possono legarsi e formare un qualcosa di altissimo valore. Il secondo perchè ritengo che al giorno d’oggi, nel calcio, nello sport in generale e poi di riflesso anche nella vita, si siano persi determinati valori come la cultura (sportiva) e lo spirito di sacrificio.

Qui scriverò le mie idee e le mie riflessioni. Il mio augurio è che possano essere accolte come spunto per migliorare il vostro percorso calcistico, se siete giovani atleti o atleti con maggior esperienza o il modo di approcciarvi, a questo sport, se siete genitori di ragazzi che giocano.

Come Talent Scout e Profiler in Motivazione Scientifica, ho maturato negli anni una buona esperienza, ho vissuto e vivo tuttora nel quotidiano tante situazioni di calcio giovanile e, penso fortemente, che la crescita positiva di un giovane calciatore sia merito, per almeno un buon 60%, della famiglia.

Ultima cosa. Vi chiedete perchè questo nome? Football Kaizen?

Football è facile da capire mentre Kaizen in giapponese significa “buon cambiamento”. Questa parola viene usata spesso dai nipponici, è un principio che abbraccia qualsiasi ambito della loro esistenza. Per gli abitanti del Giappone il Kaizen è la continua evoluzione in tutto quello che fa parte della loro vita.

E’ un principio che condivido e che metto in pratica. E’ un principio che mi ha spinto a creare questo blog. E’ un principio che crea valore.